• Olio extravergine di Oliva Cilento DOP

    Olio extravergine di Oliva Cilento DOP

    La presenza dell’olivo, che caratterizza il paesaggio cilentano, ha radici antiche.
    Terra di miti e sede dell’omonimo Parco Nazionale, il Cilento accoglie le radici dell’olivo già nel IV sec. a.C.

    L’olivo cilentano, che resiste molto bene ai venti salmastri della zona, tra i templi di Paestum e le rovine di Velia, ha imposto la sua presenza anche ai grandi poeti del passato: …ulivi, sempre ulivi! in mezzo sono ulivi, come pecore a frotta… scrive Ungaretti in una sua lirica del 1933. Nel Cilento, inoltre, ha vissuto per molti anni anche il celebre nutrizionista americano Ancel Keys, il padre della Dieta mediterranea, che proprio all’olio di oliva attribuisce un ruolo principe, in quanto determina una riduzione del colesterolo serico, migliora la funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio, e protegge l’organismo, con il suo corredo di sostanze fenoliche, da gravi alterazioni.

    Il nostro Olio Extravergine di Oliva Cilento DOP esprime tutte le caratteristiche tipiche dell’area di produzione. Di colore giallo paglierino, limpido, con buona vivacità ed intensità, si esprime con note fruttate ed eleganti sfumature erbacee, equilibrato in amaro, leggermente piccante. Il gusto è tenue e delicato di oliva fresca. È discretamente fluido, con evidenti sentori di pinolo e retrogusto di nocciola e mandorla. L’acidità è intorno al valore di 0,30/0,40%.

    La notevole presenza di note aromatiche fa prediligere l’uso del nostro Cilento DOP su piatti di una certa consistenza, tipici dell’area di origine, come grigliate di pesce, insalate selvatiche, verdure bollite, legumi e primi piatti in genere.

    Acquista qui il nostro Olio extravergine di Oliva Cilento DOP

  • Tuffolio 2020 Hotel Ariston Paestum

    Il 22 settembre 2020, abbiamo il piacere di partecipare a TuffOlio 2020, con lo chef Antonio La Marca. Un evento cordialmente organizzato da Angela Merolla di Artisti del Gusto presso l’Hotel Aristo di Paestum.

    Giuseppe Di Fiore e Angela Merolla

    La pietanza realizzata dallo chef La Marca (ristorante Nonna Lorenza) prevede dunque l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva Cantine Barone, che nasce dal frutto di piante di età media di trent’anni: olive delle varietà Frantoiana, Lecita, Marrella, l’olio extravergine di oliva Cantine Barone è adatto a piatti strutturati proprio per le sue caratteristiche organolettiche che portano note fruttate ed eleganti sfumature erbacee, equilibrato in amaro, leggermente piccante.

    Acquista – Vai allo shop

Prova subito il nostro vino!

Abbiamo aggiunto alla nostra cantina un nuovo primitivo davvero speciale. Provalo.